Novità in tema PANS-PANDAS

Periodicamente, come in ogni ambito delle scienze mediche, è particolarmente sentita la necessità di incontrarsi per fare il punto sulle novità in tema di PANS-PANDAS. L’incontro vedrà a confronto, come in altre precedenti occasioni, la professoressa Fernanda Falcini, pediatra dell’Università di Firenze, e altri esperti-psichiatri, neurologi, pediatri- che quotidianamente si confrontano con le problematiche di questa patologia non comune e ancora non tanto conosciuta. La giornata prevede oltre ad un confronto fra addetti ai lavori anche un momento dedicato alle famiglie per una condivisione di esperienze finalizzata a meglio comprendere e fronteggiare questa patologia che, riconosciuta tempestivamente, è curabile e tanta angoscia provoca nelle famiglie dei piccoli che ne sono affetti.

Sarà altresì possibile un consulto privato con la professoressa Falcini. Coloro che ne fossero interessati potranno prenotarlo versando, a titolo di donazione liberale per la copertura delle spese organizzative dell’evento, la somma di euro 100€. Il versamento della quota, vale per prenotazione.

E’ consigliabile prenotare per tempo al fine di poter predisporre il calendario dei consulti privati. I consulti saranno disponibile giorno 13 Febbraio (pomeriggio) e 14 Febbraio (mattina e pomeriggio).

 

#Ionecanto – Evento Socio-Culturale-Artistico

Per la campagna di sensibilizzazione sulle malattie reumatiche di ogni età.

 

 

Si è tenuto un Workshop formativo con la partecipazione di:

  • Dott.ssa Rossella CIMINO
  • Dott.ssa Maria CIRILLO
  • Dott. Domenico GALASSO
  • Dott. Giuseppe RAIOLA
  • Dott. Giancarlo VALENTI
  • Dott. Marco VATRANO
  • Dott.ssa Ilaria BINI
  • Dott. Maurizio LEUZZI

Ha fatto seguito concerto/spettacolo di beneficenza con la partecipazione di Saverio Palermo e The Open Space del Coro Voci Bianche MUS’E CHOIR LIFE.

Partecipazione straordinaria di Gigi Miseferi

4° Update di Reumatologia Pediatrica in Calabria

La Reumatologia Pediatrica è una branca nuova della Pediatria ed è in continua evoluzione.

Durante il Convegno sono state discusse novità dall’AIG alle malattie autoinfiammatorie, alle nuove interferonopatie.

Negli ultimi anni le malattie autoinfiammatorie si sono imposte all’attenzione dei clinici e le innovazioni comparse sulla scena terapeutica hanno aperto nuovi orizzonti per la gestione di patologie spesso altamente invalidanti, inoltre quest’anno sono state focalizzate le problematiche delle manifestazioni cutanee delle connettiviti e le novità sulle dermatomiositi.

Presentazione del libro: “Chi è che bara?

Articolo tratto dal sito “www.catanzaroinforma.it”

Giorno 8 febbraio, nella Sala Sancti Petri della Curia Vescovile di Catanzaro, alle 17,30 è stato presentato il volume di Agazio Cassadonte dal titolo “Chi è che bara?”, edito da Rubbettino nella sezione Calabria Letteraria.
Nel libro, scritto da Cassadonte, scomparso un anno prima e già preside del Liceo Vescovile “Cardinale Sirleto” di Catanzaro, l’Autore si mette in gioco su vari temi della cultura contemporanea con i pensatori naturalisti e post-moderni, neo-darwinisti e laicisti come Emanuele Severino, Umberto Galimberti, per citare i più noti.
Il libro è stato presentato da S.E. l’Arcivescovo Metropolita di Catanzaro-Squillace Mons. Bertolone e da Armando Vitale, già Preside del Liceo Classico “P. Galluppi” di Catanzaro, che ne hanno anche curato la prefazione. Ha introdotto il dottor Francesco Cassadonte.
Il lavoro, come il Cassadonte stesso ha enunciato all’inizio del libro, è dedicato ”Agli uomini di tutte le fedi – atee, storiche e rivelate – che hanno stima ed amore per l’uomo-persona, senza etichette, ne difendono i diritti  e ne promuovono il progresso umano, civile, sociale e politico”.

Guarda il servizio televisivo di RTC

Trattamento dell’Artrite Reumatoide con farmaci biologici

I farmaci biologici comprendono oltre agli anti TNF alfa, gli anti-interleuchina 1 e anti CD20.

Appartengono a questo gruppo l’infliximab (anticorpo monoclonale umano-murino, diretto contro il TNF) e l’etanercept (proteina di fusione costituita da un dimero della porzione extracellulare p75 per il TNF associato ad un frammento FC di una IgG1 umana).

E’ stato dimostrato che l’etanercept è molto efficace nel trattamento di bambini con forma idiopatica di artrite Idiopatica Giovanile.

L’adalimumab è l’anticorpo monoclonale umano che riconosce come antigene il TNF-alfa; è un farmaco biologico e viene utilizzato nel trattamento delle artrite reumatoide e nelle uveiti.

L’infliximab viene utilizzato con discreto successo in alcune forme di uveite.

L’anakirna, antagonista recettoriale dell’interleukina 1, è molto promettente nel trattamento di alcune forme sistemiche di artrite idiopatica giovanile che non rispondono ai trattamenti tradizionali.

Il rituximab o anti CD20, inibisce l’attivazione dei linfociti B, che sono le cellule che producono tutti gli anticorpi e quindi anche gli autoanticorpi.

Il canakinumab è un anticorpo monoclonale specifico anti IL1β (Iinterleuchina-1beta) e viene utilizzato nel trattamento dell’artrite reumatoide di forma sistemica.

Terapia intraarticolare con corticosteroidi

Le infiltrazioni articolari di steroidi trovano indicazione in alcuni casi di forme mono e oligoarticolari dell’artrite idiopatica giovanile.

Il triamcinolone esacetonide è il farmaco più indicato in questo tipo di trattamento in quanto ha un’emvita prolungata rispetto ad altri cortisonici.

Sindrome Papa

E’ una rarissima malattia ereditaria caratterizzata da artrite purulenta con febbre, cioè tumefazione articolare, assai simile alle forme causate da un’infezione.

Dolori di crescita

Ci si riferisce usualmente a dolori che i bambini accusano, soprattutto alle gambe. Interessano il 10-20% circa dei bambini tra i 4 ed i 12 anni. I dolori non sono localizzati sempre alla stessa sede; si presentano di notte e di solito per più giorni consecutivi.

Il dolore si risolve spontaneamente e di aiuto possono essere i massaggi, talvolta anche gli antidolorifici.

LES (Lupus Eritematosus Sistemico)

E’ una malattia infiammatoria cronica che può colpire diversi organi ed apparati del nostro corpo; tra questi i più frequentemente colpiti sono la pelle, le articolazioni ed il rene.

Porpora di Schonlein-Henoch o Porpora anafilattoide

E’ un’infiammazione dei vasi sanguigni che si presenta tipicamente con la comparsa di macchie emorragiche più o meno grandi, localizzate ad entrambe le estremità inferiori (piedi, gambe, cosce e glutei).

Reumatologia Pediatrica Azienda Ospedaliera “Pugliese-Ciaccio” – Catanzaro

L’Unità Operativa di Reumatologia offre assistenza a bambini ed adolescenti affetti da un ampio spettro di malattie reumatologiche ed infiammatorie.

Si tratta di patologie ad andamento cronico che richiedono trattamenti prolungati nel tempo e frequenti controlli.

Per la complessità di queste malattie è necessario un approccio multidisciplinare che vede coinvolti numerosi specialisti, sia durante la fase diagnostica, che nel follow-up.

 

AREE DI ECCELLENZE:

  • Trattamento dell’artrite reumatoide con farmaci biologici;
  • Terapia intraarticolare con corticosteroidi;
  • Diagnosi, terapia e follow-up delle uveiti;
  • Diagnosi e terapie delle febbri autoinfiammatorie (febbre familiare mediterranea, PFAPA, Iper IgD, TRAPS);
  • Ambulatori e Day Hospital per gli adolescenti affetti da malattie reumatiche infantili;
  • Day Hospital febbri ricorrenti e malattie autoinfiammatorie;
  • Day Hospital malattie reumatiche con interessamento oculare;
  • Day Hospital LES.

 

Iscrizione a PRINTO – Paediatric Rheumatology INternational Trials Organization

Ambulatorio di Reumatologia

Medico referente Dott.ssa MARIA CIRILLO

Vengono ricoverati prevalentemente pazienti affetti dalle seguenti patologie di pertinenza reumatologica:

  • Artrite ideopatica giovanile
  • Spondiloartropatie
  • Artriti reattive
  • Altre artriti
  • Dermatomiosite
  • LES
  • Porpora di Scholein-Henoc
  • Malattia di Kawasaki
  • Altre vasculiti
  • Sclerodermia
  • Malattia reumatica
  • Fibromialgia
  • Entesiti
  • Febbre di origine sconosciuta e febbri ricorrenti (es. la febbre familiare mediterranea)
  • Sindromi dolorose

 

DAY HOSPITAL

Vengono effettuati per la diagnosi e la cura di malattie ad andamento cronico:

  • Esami ematochimici
  • Indagini strumentali
  • Consulenze specialistiche
  • Viene impostato per le patologie con interessamento articolare un programma riabilitativo con relativo invio alle strutture territoriali di competenza
  • Follow-up con indicazioni e verifica del trattamento da parte del fisioterapista
  • Percorso psicologico sul territorio e follow-up

Gli appuntamenti vengono concordati direttamente con il personale del Day Hospital

Tel. 0961/883252 (lunedì-venerdì – 08:00/13:00)

Articoli tratti dal sito “www.catanzaroinforma.it

Reumatologia Pediatrica in Calabria

Curare la Pandas

Reumatologia Pediatrica in Calabria II Update

Reumatologia Pediatrica in Calabria II Update Conclusioni

Ragazzo curato dalla Sindrome

Si torna a parlare di Pandas: Dott.ssa Cirillo

Lettera di una mamma

Nel 2019 Convegno Nazionale di Reumatologia Pediatrica in Calabria

Tavola rotonda a Lamezia sulla Pans-Pandas

Tavola rotonda a Lamezia sulla Pans-Pandas (Conclusioni)

V° Convegno PANDAS-PANS in Calabria

Vasta eco ha suscitato La TAVOLA ROTONDA dedicata alla PANS-PANDAS, la Sindrome Neuropsichiatrica Pediatrica Autoimmune, tenutasi sabato 10 marzo all’Aerhotel  Phelipe di S.Eufemia –Lamezia con la partecipata adesione di un folto pubblico, 150, fra  Medici, perlopiù Pediatri, Psichiatri, Medici di Medicina Generale, psicologi, operatori del mondo della Salute  e del mondo della Scuola. L’incontro ha visto anche la partecipazione attiva di genitori di bambini affetti dalla Sindrome. La giornata, organizzata dalla dott. Maria Cirillo, Pediatra Reumatologa dell’Azienda Ospedaliera “A. Pugliese” di Catanzaro che da anni si occupa di tale patologia, è stata animata dalla lezione della Prof. Fernanda Falcini Pediatra Reumatologa dell’Università di Firenze, la prima esperta in Italia a occuparsi della Sindrome. Un pubblico attento, tra cui segnaliamo Il Prof. Pasquale De Fazio Direttore della Cattedra e Scuola di Speializzazione in Psichiatria dell’Università Magna Graecia di Catanzaro, il Prof. Roberto Miniero, già Direttore della Pediatria Universitaria della Università Magna Graecia di Catanzaro; il dott. Gregorio Corasaniti, Direttore del Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura dell’ASP di Catanzaro, il dott. Tony  Lavitola Direttore del Servizio di Neuropsichiatria Infantile dell’ASP di Catanzaro, il dott. Umberto Cannistrà, direttore dell’UOC di Neurologia, il dott. Domenico Salerno, direttore dell’U.O. di Chirurgia Pediatrica, il dott. Pietro Gangemi direttore dell’U.O. di Medicina di Laboratorio, tutti dell’ospedale ”A.Pugliese” di Catanzaro, per citarne solo alcuni,  ha seguito con interesse e preso parte alla discussione finale sulle problematiche sollevate durante la lettura della Prof. Falcini. Dopo il saluto del Presidente dell’Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi della Provincia di Catanzaro dott. Vincenzo A. Ciconte, che ha sottolineato come la partecipazione a iniziative formative testimonino il desiderio di aggiornamento e l’impegno della classe medica, la dott.ssa Cirillo ha illustrato gli scopi che la giornata si prefiggeva: quello di sensibilizzare l’uditorio alla conoscenza della Sindrome la cui gestione è ancora controversa, e quello di manifestare la vicinanza del mondo della Scienza alle problematiche delle famiglie dei bambini affetti da PANS-PANDAS che spesso vivono nell’incertezza e nell’angoscia di una Sindrome ancora poco studiata la cui gestione deve vedere coinvolti il pediatra, lo psicologo, lo psichiatra infantile, il mondo della Scuola. La Prof. Falcini, considerata la pioniera in Italia nella diagnosi e nella cura di questa Sindrome, ne ha illustrato in dettaglio le caratteristiche clinico-epidemiologiche, i suoi aspetti patogenetici più moderni, quelli terapeutici innovativi volti anche a evocare un più ampio coinvolgimento globale di figure professionali come gli psichiatri, i pediatri stessi, gli psicologi e non da ultimo, gli educatori. Molto seguito anche l’intervento della Psicologa del comportamento Katarzyna Squillacioti che si è intrattenuta su alcuni aspetti peculiari della gestione di questi pazienti con questo approccio.

 

 

Da sinistra la Dott. Cirillo,

la Prof. Falcini e la Dott. Galardini

 

 

 

uno scorcio della sala durante i lavori….

 

Video riassuntivo del V° Convegno in Calabria (10 Marzo 2018)

Video riassuntivo del I° Convegno tenutosi a Firenze (18 Ottobre 2014)

PANS/ PANDAS

                                                       

La mattina del 10 marzo 2018 si terrà a Lametia, all’Aerhotel Phelipe nei pressi della Stazione Ferroviaria, la tanto attesa tavola rotonda sull’ancora controverso tema PANS/PANDAS, la prima interamente dedicata a questa Sindrome neuropsichiatrica pediatrica in Calabria.
L’evento è organizzato dalla dott.ssa Maria Cirillo, reumatologa pediatrica dell’U.O. di Pediatria dell’Azienda Ospedaliera “A. Pugliese” di Catanzaro.

La dott.ssa Cirillo da anni si occupa di tale problematica e già nell’occasione di due eventi reumatologici pediatrici organizzati negli anni 2015 e 2016 aveva dedicato una affollata sessione dei due Convegni all’argomento,si  è subito distinta nella cura di questa Sindrome trattando tanti bambini, anche provenienti da fuori Regione.La dott Maria Cirillo ha voluto organizzare una tavola rotonda con lo scopo di discutere con medici, pediatri, psicologi, insegnanti, questa interessante problematica. È previsto anche un incontro con le famiglie dei bambini affetti da questa Sindrome. A relazionare sull’argomento la Prof. Fernanda Falcini dell’Università di Firenze, la prima in Italia ad occuparsi della Sindrome.

“Questa patologia che oggi più appropriatamente è definita PANS dalle iniziali inglesi Pediatric Autoimmune Neuropsychiatric Syndrome – ci dice la dott.ssa Cirillo – è una Sindrome neuropsichiatrica su base autoimmunitaria che colpisce bambini in età pre- scolare o scolare e adolescenti con una varietà di sintomi: improvvisamente, a seguito di un evento infettivo, batterico come una tonsillite streptococcica, o anche virale, i piccoli sviluppano sintomi come: tic nervosi come strizzare gli occhi, piegare ripetutamente la testa avanti e indietro, saltellare, emettono grida (i tic vocali), comportamenti ossessivo-compulsivi come lavarsi spesso le mani; manifestano paure che prima non avevano, come quella di restare al buio, tendono ad isolarsi, presentano svogliatezza, irritabilità, insonnia e difficoltà a concentrarsi a scuola, peggioramento della scrittura, inappetenza. Molto spesso i sintomi non vengono tempestivamente compresi, data la repentinità con cui si instaurano- prosegue la dott. Cirillo – e vengono ipotizzate altre diagnosi, come ad esempio l’Autismo. L’antecedente infettivo-febbrile deve far pensare a questa eventualità perché la Sindrome è spesso curabile, con guarigione completa, con antibiotici, nei casi più lievi o con la somministrazione di immunoglobuline endovena nelle forme più severe”.

“Voglio augurarmi che i Colleghi e anche altri operatori come gli insegnanti – conclude la dott.ssa Cirillo – accolgano questo invito a conoscere meglio la PANS perché proprio medici ed educatori possono venire per primi a contatto con questa fenomenologia che, se riconosciuta tempestivamente, consentirà, con i trattamenti adeguati, di alleviare di molto le angosce delle famiglie e la sofferenza dei piccoli pazienti”.